Hip Hop

L'hip hop è un movimento culturale nato in prevalenza nelle comunità afroamericane e latine del Bronx (sobborgo di New York) alla fine degli anni '70 e i DJ Kool Herc e Afrika Bambaataa sono considerati i pionieri assoluti di questa cultura. Entrambi, cambiando ed inventando un nuovo modo di fare musica con due giradischi, dettero inizio a questo movimento.
"Hip is the knowledge, Hop is the movement" (Krs One), ovvero Hip è coscienza e conoscenza, Hop è movimento e danza. Hip Hop letteralmente significa Movimento Cosciente: "I am hip to my hop" cioè "So perché mi muovo".
I Block Party, ovvero le feste di strada in cui i giovani afroamericani e portoricani interagivano suonando, ballando e cantando, furono la culla di questa cultura. Parallelamente a questo, il fenomeno del "Writing" (Graffiti Art) contribuì a creare un'identità comune in coloro che vedevano la città come spazio di vita e di espressione.

La cultura Hip Hop porta in sè radici differenti: Africane, Cinesi (Shaolin), Sudamericane e Latine, così come la musica proviene da numerose influenze: Blues, Jazz, Folk, Bebop, Doo-wo, Gospel, R&B, Raggae, Salsa.

Le "Funky Style Dance", ovvero Popping e Locking nate alla fine degli anni '60 e Breaking alla fine degli anni '70 sono i precursori dell'Hip Hop Dance, da cui essa trae continuamente linfa vitale. Questi diversi stili di danza possono essere considerati "cugini" e in continua evoluzione, poichè di pari passo con quella musicale. Ciò che differenzia l'una dall'altra è l'attitudine.

Come è successo per altre culture in cui musica e danza rappresentavano l'unico mezzo per liberarsi dall'oppressione (Tango, Flamenco e Afro sono solo alcuni esempi), così anche l'Hip Hop ha permesso di incanalare situazioni di disagio personale o collettivo trasformandole in energia creativa. Oggigiorno infatti nell'immaginario comune spesso influenzato dai mass media, l'Hip Hop si associa ad un'idea di rabbia e aggressività fine a se stessa, quando invece è proprio insito nella sua radice più profonda il dare sfogo alle energie negative per trasformarle in positive e stimolanti.

Negli anni '80 gli aspetti di questa cultura hanno subito una forte esposizione mediatica varcando i confini americani ed espandendosi in tutto il mondo, dando a ognuno la possibilità di portare il proprio contrubuto, influenzandola ed arricchendola ancor più. Il riflesso di questa cultura "urbana" ha generato oggi un imponente fenomeno commericale e sociale che ha rivoluzionato il mondo della musica, della danza, dell'abbigliamento e del design.

I nostri corsi Hip Hop >>


Seguici su

Iscriviti alla newsletter di Arké